6

Il viaggio al Pronto Soccorso.

Ho sempre detto che ho avuto una gravidanza meravigliosa. Nausee quasi esistenti, dolori pochi e ben distribuiti, niente problemi… Insomma, me ne vantavo.

Poi una settimana fa, dopo aver passato un weekend a camminare per negozi con Lui e la sorella di Lui (che potete trovare qui, è meravigliosa, non trovate?), ho iniziato a sentire delle fitte molto forti in zona utero (o almeno, dove le donne non incinte normalmente hanno l’utero).
Dopo 3 orette di fitte, nonostante sia stata brava a tenere a bada la mia ipocondria, Lui ha iniziato a leggere forumalfemminile.
Potrei aprire una parentesi su quanto forumalfemminile sia una fonte poco affidabile di informazioni, ma non lo farò. Dirò solo che ci siamo convinti di correre al PS.

E dopo un’oretta di attesa, la visita.
Pipì, pressione e ecografia.
Di che morte dovevo morire? Di nulla, l’utero si stava facendo semplicemente spazio tra gli organi.
Me lo dovevano dire comunque che faceva così male, maledetti.

Comunque, insomma, una visitina al PS ci ha dato l’occasione per rivedere l’Inquilino della pancia. Anche a Lui, che era da un po’ che non lo vedeva.
E com’è cresciuto!
Stava ballando la Macarena, quindi non ci ha degnato di farci sapere se è un lui o una lei. Ci vuol pazienza. La morfologica svelerà i dubbi.

Nel frattempo, ho un ballerino nella pancia e lo sento una media di 30 volte al giorno.
Dicono che sia sano, se si muove. Per muoversi, si muove.

È stranissimo avere una creaturina nella pancia.